domenica 26 febbraio 2012

Getaway to Montréal

Ebbene sì, ci siamo concessi qualche giorno in quella che in molti in questi mesi ci hanno descritto come la città più bella dell'east coast canadese... Montréal!

La prima impressione? F***ING COLD!!!!!!!!!!!!!!!!
Certo Toronto non è che sia proprio warm ma a confronto con Montréal ci sembrava l'equatore!!! Al nostro arrivo il termometro segnava -30°!!!
Il paesaggio totalmente innevato era davvero suggestivo e ci ha sorpreso la disinvoltura con cui i Québécois viaggiavano o camminavano su metri di neve... congelata! Eh sì la neve era ghiacciata!!! Impressive! Qua sotto c'è Avenue de Mont Royal... chissà quando questi poveri tapini potranno riprendersi la loro bicicletta!! :)


Abbiamo poi visitato il Mont Royal, il monte cittadino dove in estate si passeggia e in inverno si scia... e dove il freddo e il vento sono aumentati in maniera esponenziale!!! Abbiamo letteralmente perso sensibilità agli arti!!! Abbiamo cercato di sembrare disinvolti nelle foto ma mi sa che non ci siamo riusciti un granchè:



Qui invece è come abbiamo visto il fiume Saint-Laurent, un fiume navigabile di 1200 km di lunghezza...



Comunque confermiamo che la città è bella! Davvero bella! E infatti come struttura è molto europea: ci sono piazze, vicoli, strade a ciottoli, copie di monumenti, cartelli e indicazioni francesi con tanto di Quartier Latin e Notre-Dame... (eheheh... in fondo son canadesi, non possiamo mica pretendere che siano pure originali!)






Abbiamo ancora il cervello un po' congelato quindi... alla prossima!!!

sabato 14 gennaio 2012

I Torontonians e l'abbigliamento

Innanzitutto... BUON ANNO A TUTTI!!!!!!!!
Anche le feste sono passate, unbelievable quanto siano trascorse in fretta!

In questo post un po' "al femminile" vi racconto dell'abbigliamento a Toronto.
Appena arrivata qui ogni essere di sesso femminile a cui dicevo di venire da Milano mi guardava con aria trasognata e sospirando "Ah, Milano! La città della moda! Come sei fortunata!"
Eh sì, non hai visto il mio fantastico guardaroba griffato?!?!? Mi facevano sorridere perchè evidentemente nel loro immaginario se vivi a Milano ti vesti automaticamente Versace, Dolce e Gabbana e Armani... Che poi anche qui nella zona fighetta della città ci sono tutte le boutiques dei vari stilisti... Proprio non capivo...

Quando ho cominciato ad ambientarmi e ad andare un po' in giro per negozi invece ho capito!
Ma da dove cominciare a spiegarvi... Beh, diciamo che qui la moda arriva dopo, ma molto dopo. Tanto per capirci: la moda anni '80 in Canada è arrivata negli anni '90 (sì, ve lo giuro!) ma il dramma è che non è ancora passata!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Non ci credete? Queste le ho scattate poco prima di Natale:

Cindy Lauper - Girls just wanna have fun!





Madonna nel periodo "Cercasi Susan disperatamente"



E giusto per puntualizzare: sono le vetrine più belle che io abbia visto finora!
Can you believe it? Eccovi qualche bell'esempio preso dalle vie principali della città (Queen St e Yonge St) o dai mall più grandi di Toronto (Eaton Centre e Yorkdale Mall):

PRIMAVERA/ESTATE




AUTUNNO/INVERNO











E che dire delle scarpe??? Ero alla ricerca di stivali impermeabili e imbottiti in vista della neve ma avevano tutti dei prezzi improponibili (dai 300$ in su). Ho pensato così che avrei potuto prendere dei semplici stivali di gomma e mettere un paio di calze in più ma... Guardate questi stivali:

Sono stivali di gomma normali, normalissimi... anonimi! Sono imbottiti appena appena con materiale sintetico... voi quanto li paghereste??? 20 Euro? 30? Beh, qui li pagano la bellezza di 159 dollari + tasse!!!!!!!!!!!

Questa invece è un'altra perla da 289 dollari:


E poi si lamentano che gli statunitensi li chiamano montanari! Ma se vanno in giro con 'ste cose anche in città!!!

E che dire di queste due meraviglie in vetrina a Capodanno?


Mi devono spiegare in che occasione dovrei sfoggiarle... al di là dei -17°... io quando le mie scarpe diventano così mi vergogno anche a darle alla Caritas!!!


Giusto per proseguire con il buon gusto, ecco la vetrina natalizia della versione canadese della Rinascente... non è inquietante???




Qualcuno mi aiutiiiiiiiii!!!!!!!!!! Ho bisogno di fare shopping!!!!!!!!!!!!!!!!

Un piccolo segno di speranza me l'ha dato questa ragazza: guardate le scarpe, staremo mica per fare spazio agli anni '90??? eheheh!!!!

giovedì 8 dicembre 2011

Oggi spesa!!!!!

Mi è sempre piaciuto fare la spesa ma questo assurdo continente mi ha rovinato anche questo piccolo piacere quotidiano. In Italia è carino girovagare tra gli scaffali, curiosare tra i vari prodotti, e provare anche quelli nuovi e sconosciuti. Qui invece è un’impresa anche trovare il the. E anche se qui bevono più the di una corsia d’ospedale di vecchi rimbambiti sembra impossibile trovare un the normale.

Nella corsia delle bevande ce ne sono almeno sei scaffali colmi, peccato che siano alla pesca, al mirtillo, all’arancia, al gelsomino, al bergamotto e chi più ne ha più ne metta. Ma non esiste quello che per noi è il the normale e che loro chiamano English Breakfast.

Lo stesso discorso vale per qualsiasi altro prodotto che non esiste nella sua forma base ma con 10.000 varianti ai gusti e colori più assurdi che si possano immaginare. E così ci ritroviamo come Mr. Burns dei Simpson a girare spersi per le corsie a scegliere tra Ketchup e Catsup!!!

Si perché poi, dato che la logica non è proprio una qualità diffusa, ti ritrovi a girovagare da una parte all’altra senza meta. Se stai cercando i cereali e trovi in una corsia da un lato i biscotti per la colazione pensi di avercela fatta, ti giri e sull’altro lato ci sono… bibite gassate di ogni colore e forma! Prosegui, trovi farina, zucchero, aceto, spezie e affini e pensi che troverai anche l’olio d’oliva. Invece ti giri ed ecco i prodotti per animali! Ma che senso ha???

E dopo tanta fatica per trovare il prodotto che cercavi… non è mica finita lì! Ti devi studiare l’etichetta e assicurarti che quello che stai comprando sia “vero”. Sì, stai attento che quello che stai comprando sia “real milk” oppure “real mayonnaise” o REAL qualsiasi altra cosa… bisogna fare attenzione altrimenti si rischia di ritrovarsi con una confezione di bacon in mano e quando sei alla cassa scoprire che E’ FATTO SENZA CARNE!!!!!!!!!!!!!!!

Eh sì, a quanto pare i canadesi sono abituati ai prodotti artificiali e inusuali… non è strano infatti trovare tra gli scaffali prodotti come questi:



Tu leggi “Corn” in inglese e “Mais” in francese e ti aspetti che quelli che hai comprato siano pop corn. Eh già… troppo facile! Peccato che queste squisitezze alla fine fossero… DI RISO!!!

Oppure trovi cose tipo queste:

che cos’è? Non ne abbiamo idea… non è latte e non è panna da caffè… mah!?!


Un’altra meraviglia che ci si è presentata davanti è stata questa:

Hamburger helper??? Hamburger helper??????????????

Sì, perché questi geni al di là delle zuppe, come cibo solido non conoscono altro che gli hamburger. E siccome evidentemente i bambini canadesi non ne possono più, qui si sono inventati gli hamburger helper: pasta e riso in varie ricette liofilizzate alle quali si aggiunge l’hamburger per renderlo più gradito.

Commentate voi perché noi non abbiamo parole.

E se anche provi a cercare dei prodotti sconosciuti, ecco come si presenta una mozzarella canadese:

Invitante… 8-|


Giusto per concludere, una piccola nota sulle confezioni: un po’ di senso della misura no eh?

Se volete prendere della farina, non vorrete mica prenderne solo un kg vero? Anche volendo, scordatevelo! La confezione più piccola parte dai 2 chili e mezzo fino poi ad arrivare a 15 kg!!! Ma io vorrei vedere in faccia chi è il privato cittadino che compra 15 kg di farina! E cosa se ne fa poi? Idem per il riso… manco fossimo in Cina!

Per il latte invece partiamo dal classico cartone da 1 lt che però costa la bellezza di 4 dollari (tralasciando che è annacquato da fare schifo). E quindi per risparmiare un po’ si compra la confezione da 4 lt che però si presenta così:


Volete un po’ d’acqua??? Certamente, eccone un gallone! Ma le confezioni di bottiglie da 6 no eh? Eh non vi dico che goduria portare tutto questo po-po di roba dal supermercato a casa… A PIEDI!

Voglio la macchinaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!

domenica 20 novembre 2011

martedì 1 novembre 2011

Happy Halloween!!!

L'atmosfera di Halloween si respirava già da settimane. Nei supermercati bancali di zucche troneggiavano all'ingresso, costumi e decorazioni di ogni sorta inondavano tutti gli scaffali dei negozi e anche in alcune strade c'erano delle zucche illuminate...


Non poteva mancare il costume da hamburger! eheheheh...



Beh... abitando nel gay village, anche le decorazioni devono essere a tono!
Zucca gaia!!! :)



Anche noi abbiamo cercato qualche costume divertente (e ce n'erano davvero alcuni fantastici!!) ma dato che qui la festa è veramente moooolto sentita, la prendono troppo sul serio per il nostro portafogli... peccato! Nonostante questo abbiamo trovato anche noi i nostri budget fancy dress!



E così mascherati siamo andati a fare "Trick or treat"!!!!!!!!!
Più precisamente abbiamo accompagnato una collega con il suo bambino e siamo andati casa per casa a fare "dolcetto o scherzetto"... è stato fantastico!!!
Siamo andati in un quartiere piuttosto wealthy dove le case erano già un'attrazione di per sé e addobbate con zucche, ragnatele etc.. etc.. erano davvero bellissime!
C'erano in giro una marea di bambini (e anche qualcuno più grandicello O_o) tutti mascherati da supereroi, giocatori di hockey, fate, streghe, mostri... tutti esaltati e che non vedevano l'ora di tendere il loro sacchetto per ricevere le caramelle. E i padroni di casa dietro le porte ad aspettare che bussassero... tra decorazioni e caramelle devono aver speso un patrimonio!!!








Ecco anche un paio di video!

http://www.youtube.com/watch?v=WV8xd9ah4JQ
http://www.youtube.com/watch?v=CuR6a1DSq-M

Ci ha sorpreso tanto che alcuni padroni di casa si sono prestati addirittura ad inscenare scherzi e situazioni horror nei cortili, ad esempio alcuni ragazzi al passaggio dei bambini saltavano fuori dall'auto urlanti e truccati da zombie (attrezzati perfino con macchina del fumo!) oppure un'intera famiglia sparsa per il giardino fingendosi morta... davvero bravissmi ed impressionanti!!! :)



Tornando verso casa invece, dato che abitiamo nel quartiere più figo della città, abbiamo partecipato alla festa di strada dove tra musica e maschere si è ballato fino alle 2!


Alla prossima!!!

Ely e Fra

venerdì 21 ottobre 2011

Il calcio a Toronto... Stanno messi malissimo!!!

Non crederete mai a quello che mi è successo allo stadio qualche tempo fa….

Era mercoledì, allo stadio c’era la Champion’s League CONCAF e Toronto giocava contro Dallas.

Non avevo ancora preso i biglietti perché lo stadio era scoperto e stavo aspettando di vedere se avesse piovuto o no quella sera.

La partita iniziava alle otto di sera, il tempo era decente e allora sono andato al botteghino in piazza per vedere se c’erano ancora biglietti per questa importante sfida.

Sono dovuto andare al botteghino in piazza perché il botteghino allo stadio non era raggiungibile dato ogni tanto fanno una fiera nella zona stadio e quindi, se vuoi andare allo stadio anche solo per vederlo o comprare il biglietto, devi pagare l’ingresso alla fiera.

Sono arrivato al botteghino due ore prima della partita e… nessun problema di biglietti, stadio semi vuoto: ottimo.

Mi hanno consigliato un posto in terza fila, il più economico. Cazzo, doveva essere il più costoso, altro che! La partita si vedeva benissimo, avevo i giocatori a due metri da me e vedevo in faccia il grande allenatore del Toronto nonché mitico ex giocatore dell’Inter: ARON WINTER!!!

L’unico problema è che lo stadio era vuoto, come potete vedere dalle foto. Ho pensato che magari sarebbero arrivati tutti verso l’inizio della partita ma…. Niente da fare…

La partita è iniziata con lo stadio vuoto. Io tra l’altro senza volerlo avevo addosso una maglietta con la bandiera americana e tutti i canadesi luridi mi guardavano…



Esattamente al 30’ minuto del primo tempo l’arbitro fischia e tutti i giocatori se ne vanno. La gente si alza e comincia a camminare per lo stadio. Ho pensato: “ma come stanno messi questi? Hanno i tempi da 30 minuti?”

Sono rimasto seduto ad aspettare il secondo tempo ma una donna della sicurezza si è avvicinata e mi ha detto: “scusa, dovresti uscire dallo stadio.” E io: “E perché??”

“Perché sta per piovere….”

Non ho avuto il coraggio di chiedere altro….

Siamo usciti tutti dallo stadio mentre ancora NON stava piovendo. Ci siamo ritrovati tutti nel piazzale coperto mentre la pioggia iniziava a scendere sempre più forte. Siamo rimasti almeno trenta minuti in attesa che smettesse. Dopo mezzora il megafono ci ha detto che potevamo tornare ai nostri posti.

Siamo rientrati allegramente e dopo cinque minuti ha ripreso a piovere. Di nuovo l’arbitro ha fischiato e di nuovo tutti siamo usciti dallo stadio.

Dopo mezzora di attesa ho chiesto ad uno steward come funzionava la cosa. Mi ha detto: “aspettiamo un’ora, se non smette sospendiamo la partita!!”

Io scioccato dalla cosa volevo spaccare tutto!!! Non è che stesse piovendo così forte da non poter giocare! Ma il fatto è che stava piovendo e quindi, come nel tennis, si doveva interrompere la partita…. Sta gente di merda ha rovinato anche il calcio… Bastardi.

Era passata un’ora e trentacinque minuti ed eravamo anche al 35’ del primo tempo. Ho deciso di andare via anche perché il mattino avrei lavorato presto. All’uscita lo steward mi ha detto: “guarda su internet, se la partita la sospendono conserva il biglietto e puoi tornare”. Il bello è che se volevi ti facevano anche il timbrino sulla mano come in discoteca, così magari potevi andare a fare un giro nella fiera e poi tornare!!!

(esterno dello stadio con la fiera...)

Il mattino dopo al lavoro ho raccontato quello che mi era successo. Il mio collega Ben mi ha detto che la partita era stata sospesa. Al che ho detto: “bhe, almeno posso tornarci…”

Risposta di Ben: “E come fai, stanno giocando ora….”

Da notare che erano le 10 del mattino. Si, loro le rigiocano al mattino successivo le partite sospese…………….. NOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ma come cazzo stanno messi????!??!?!?!?!?!?!?!?!?!!?

Hanno rovinato il gioco più bello del mondo….. Come si fa ad interrompere una partita per la pioggia? Spezzi il ritmo del gioco, spezzi tutto l’agonismo, i giocatori devono sempre scaldarsi prima di entrare…. Vorrei chiedergli… Aron Winter: ma che cazzo ti è venuto in mente di venire in Canada???

Da una parte ho paura di chiederglielo visto che potrebbe farmi la stessa domanda anche lui. Per cui metto in saccoccia e sto muto…

Visualizzazioni totali